I "Crest" dei team della MLS

I "Crest" dei team della MLS
Gli stemmi delle 19 compagini MLS anche per la stagione 2014

MLS Blog Italia: Proviamo a ripartire!

Cari amici lettori del blog "Major League Soccer Italia",

il 2013 è stato per chi scrive un anno durissimo da affrontare e ciò ha dovuto imporre uno stop all'attività di questa pagina sul soccer nord-americano.

Come vi avevo scritto lo scorso ottobre, la volontà del sottoscritto era di riprendere le pubblicazioni e gli aggiornamenti.

Ora, è il momento di riprovarci! Cambierò gradualmente qualcosa a livello grafico e non solo e proveremo anche a recuperare anche parte del regresso.

Le porte per collaborazioni e suggerimenti, come sempre, sono sempre aperte alle Vostre email.

Un abbraccio "virtuale" a voi tutti che spero di ritrovare ancora al mio fianco in questa passione per il mondo del calcio, soccer come dicono, in Nord America.


Giuseppe


venerdì 12 giugno 2015

Qualifiche W.C. 2018: Canada corsaro in Dominica nel secondo turno preliminare dell'area Concacaf

Successo per 0-2 del Canada in casa della Dominica nel secondo turno preliminare dell'area Concacaf nel cammino che conduce alla FIFA World Cup 2018 che era stata assegnata alla Russia.

Match subito in discesa per i "Canucks" del c.t. iberico Benito Floro grazie alla rete segnata al 5' dalla prima scelta assoluta del MLS Superdraft 2015 Cyle Larin in forza agli Orlando City. Il raddoppio lo firma dal dischetto al 63' l'esterno mancino Russell Teibert dei Vancouver Whitecaps. Risposta confortanti anche per in campo è scesa una squadra quasi inedita ed in cui si registrava l'esordio assoluto di Tesho Akindele dei Dallas FC che ha sciolto finalmente le ultime riserve per indossare la maglia della selezione dalla foglia d'acero sul petto.

Una nota stonata è però rappresentato dall'espulsione all'80' dell'estremo difensore Milan Borjan che sarà di conseguenza squalificato nella gara di ritorno in programma il prossimo 16 giugno al BMO Field di Toronto.

Tabellino:

Dominica-Canada 0-2
Marcatori: Larin 5, Teibert rig. 63;

Dominica - Glenson Prince (gk/k) - Malcolm Joseph, Hubert Prince, Kervin Lawrence, Wade, Glenworth Elizee, Sidney Lockhart (Naeille Lee 75'), Egbert Walsh, Chad Bertrand (Anthernee Frederick 81'), Joslyn Prince (Randolph Peltier 37'), Briel Thomas; In panchina: Stuart Scotie Phillip, Owen Oscar, Darlton Bannis, Bert Casimir, Raleighson Pascal, Travist Joseph, Mitchell Joseph, Kurtney McKenzie, Aldrin Lawrence; Coach: Shane Marshall.

Canada - Milan Borjan (gk) - Nik Ledgerwood, Adam Straith, Manjrekar James, Karl W. Ouimette - Samuel Piette, Julian De Guzman [k], Russell Teibert (Kenny Stamatopoulos [gk] 82') - Tesho Akindele (Maxim Tissot 74'), Cyle Larin (Randy Edwini-Bonsu 78'), Tosaint Ricketts; In panchina: Lars Hirshfeld, David Edgar, Mallan Roberts, Nana Attakora, Ashtone Morgan, Will Johnson, Jonathan Osorio, Marcus Haber. Coach: Benito Floro

Espulso: Borjan 81';
Arbitro: Jeffrey Solis (CRC); Assistenti: Juan Carlos Mora-Osvaldo Luna (CRC); 4°: Ricardo Montero (CRC);

Copa America 2015: Debutto ok per il Cile padrone di casa, Ecuador sconfitto

Si è aperta nella notte italiana l'edizione 2015 della Copa America che si disputa in Cile. Proprio la selezione di casa nello stadio "Nacional" davanti a 47,000 spettatori ha superato per 2-0 l'Ecuador: a sbloccare il risultato per la squadra del c.t. Jorge Sampaoli un rigore trasformato dal centrocampista della Juventus Arturo Vidal al 66'. All'83' arriva il raddoppio firmato dall'attaccante Eduardo Vargas (ex Napoli) che era entrato in campo ad inizio ripresa.

Per la "roja" unica nota negativa il rosso per doppia ammonizione a Mati Fernandez, il giocatore della Fiorentina era subentrato nel corso del match insieme al compagno di club David Pizarro. Oltre Vidal, nell'undici iniziale c'era l'interista Medel (schierato al centro della difesa) mentre in panca sedeva Pinilla, e due "ex" italiani come Isla e Alexis Sanchez. Nell'Ecuador in campo l'ex Chivas USA Miller Bolanos.

giovedì 11 giugno 2015

U.S.Team: Wood colpisce ancora, gli USA mandano al tappeto la Germania

Un nuovo scalpo di prestigio per l'U.S. Team di Jurgen Klinsmann. Dopo l'Olanda (3-4) nei giorni scorsi, è toccata alla Germania di Low, campione del mondo in carica, doversi inchinare ad una selezione statunitense che seppur sperimentale per la sua composizione ha confermato il trend di un 2015 in crescita. Successi storici perché mai fin qui la selezione americana si era imposta sulle due nazionali avversarie sul loro suolo.

A Colonia davanti a 40.348 come ad Amsterdam ancora un gol del giovane Bobby Wood nel finale è valso il successo  per 1-2 in un'amichevole giocata senza troppo clamore nè grandi aspettative. 

Un confronto in un clima di fine stagione per i tedeschi che preparavano i prossimi impegni alla qualificazione agli Europei e gli USA divisi tra le stanchezze dei "foreign players", gli impegni dei giocatori MLS e la prossima Gold Cup.

Padroni di casa avanti al 12' con il centro dell'attaccante Mario Gotze del Bayern Monaco, e pari giunto al 41' ad opera dell'interno dei New York City FC Mix Diskerud che raccoglieva l'invito dell'ex romanista Bradley. Al 74' si registra l'ingresso di Wood, attaccante nativo delle isole Hawaii ma cresciuto in California prima di intraprendere giovanissimo un percorso di formazione calcistica proprio in Germania con il Monaco 1860, che segnava il sorpasso all'87' su assist di Brad Evans. Lo scorso gennaio infine lasciava il club bavarese in cui era approdato nel 2009, per passare nelle file dell'Erzgebirge Aue sempre nella Zweite (2) Bundesliga.

Tabellino:
10/06/2015, Rhein Energie Stadion
Germania-USA 1-2

Marcatori: Gotze 12', Diskerud (U) 41', Wood 87'

Germania (4-5-1): 12 Ron-Robert Zieler - 2 Shkodran Mustafi, 3 Jonas Hector, 16 Antonio Rudiger, 4 Sebastian Rudy - 9 Andrè Schurrle (10 Lukas Podolski 45'), 7 Bastian Schweinsteiger (6 Sami Khedira 45'), 21 Ilkay Gundogan (20 Christoph Kramer 60'), 8 Mesut Ozil, 14 Patrick Herrmann (11 Karim Bellarabi 73') - 19 Mario Gotze (23 Max Kruse 73'); In panchina: 22 Roman Weidenfeller, 15 Erik Durm; C.T. Joachim Low.

USA: 1 Brad Guzan - 23 Fabian Johnson (2 DeAndre Yedlin 45'), 19 Ventura Alvarado, 6 John Anthony Brooks, 21 Timothy Chandler - 14 Daniel Williams (3 Brad Evans 45'), 4 Michael Bradley, 10 Mix Diskerud (7 Alfredo Morales 74') 11 Gyasi Zardes (18 Bobby Wood  74') - 13 Juan Agudelo (5 Kyle Beckerman 45'), 9 Aron Johansson (8 Jordan Morris 74')  
In panchina: 22 William Yarbrough, 15 Michael Orozco, 11 Brek Shea, 16 Miguel Ibarra; C.T.: Jurgen Klinsmann.

Ammoniti: D.Williams 22', Yedlin 70';

venerdì 5 giugno 2015

U.S. Team: Exploit USA in casa dell'Olanda

Gara pirotecnica con 7 gol, ed un susseguirsi di occasioni da ambo le parti che certo hanno regalato emozioni al pubblico presente sugli spalti dell'Amsterdam Arena per l'amichevole tra Olanda e USA che si è conclusa con il risultato di 3-4, per il primo storico successo degli americani in casa degli orange.


Tabellino:
5 giugno 2015 - Amsterdam Arena
Olanda-USA 3-4
Marcatori: Huntelaar 27 e 49, Zardes 33', Depay 53, Brooks 70, Williams 89, Wood 90;

Olanda: 1 Cilessen - 2 Janmaat (12 Van der Wiel 46'), 3 Bruma, 4 Martins Indi - 9 Wjnaldum, 5 Blind, 6 Clasie (24 Sneijder 78') - 7 Promes (17 Narsingh 46'), 10 Van Persie (18 Propper 57'), 11 Depay - 9 Huntelaar (19 L. De Jong 78'); A disposizione: 23 Krul, 22 Vermeer, 16 De Vrij, 20 Chery, 14 Rekik, 13 Veltman, 15 Willems; Coach: Guus Hiddink.

USA: 1 Guzan - 23 F. Johnson, 6 Brooks, 19 Alvarado (15 Orozco 46'), 21 Chandler - 20 Zardes (8 Morris 81'), 4 Bradley, 5 Beckerman (14 D. Williams 63'), 7 Morales (10 Diskerud 57), 11 Shea (2 Yedlin 56')-  9 Johannsson (18 Wood 65'); A disposizione: 12 Rimando, 3 Evans, 16, Ibarra, 13 Agudelo; Coach: Jurgen Klinsmann.

Ammoniti: Blind 66, Van der Wiel 86;

martedì 2 giugno 2015

Concacaf Champions League 2015/16: Derby di Cascadia tra Seattle e Vancouver nella fase a gironi

Si è svolto a Miami il sorteggio dei gironcini da tre formazioni che costituiranno la prima fase della prossima Concacaf Champions League.

Sorteggio benevolo per i D.C. United, i Los Angeles Galaxy e per i Real Salt Lake. Al contrario non si è evitato lo scontro interno tra due formazioni MLS con un'attesa riproposizione di un "Cascadia" derby tra Seattle Sounders e i Vancouver Whitecaps che rappresenteranno il Canada, in un girone che per la presenza degli honduregni dell'Olimpia appare aperto ad ogni esito.

Composizione dei gironi della Concacaf Champions League 2015/16:

Group A: W Connection (Trinidad & Tobago), Deportivo Saprissa (Costa Rica), Santos Laguna (Messico);

Group B: Isidro Metapan (El Salvador), Herediano (Costa Rica), Tigres UANL (Messico);

Group C: Verdes FC (Belize), San Francisco FC (Panama), Queretaro FC (Messico);

Group D: Central FC (Trinidad & Tobago), Comunicaciones (Guatemala), LA Galaxy (USA);

Group E: Walter Ferretti (Nicaragua), Motagua (Honduras), Club America (Messico);

Group F: Vancouver Whitecaps (Canada), CD Olimpia (Honduras), Seattle Sounders (USA);

Group G: Santa Tecla (El Salvador), CSD Municipal (Guatemala), Real Salt Lake (USA);

Group H: Montego Bay United FC (Jamaica), Arabe Unido (Panama), D.C. United (USA);

lunedì 20 aprile 2015

MLS 2015: La classifica delle due conferences

Classifica delle due conferences della MLS 2015

Aggiornata alla

Eastern Conference

#ClubPTSGPPPGWLTGFGAGDHGHGDRGRGD
1New York Red Bulls1152.23029454451
2D.C. United1161.83312651521-1
3New England Revolution1171.5732267-1214-2
4Columbus Crew SC861.33222853642-1
5Orlando City SC871.1423268-21-250
6Chicago Fire651.223057-2411-3
7New York City FC670.8613356-1302-1
8Philadelphia Union680.75143913-43-26-2
9Toronto FC350.6140811-3008-3
10Montreal Impact240.502226-4200-4

Western Conference

#ClubPTSGPPPGWLTGFGAGDHGHGDRGRGD
1Vancouver Whitecaps FC168252110737132
2FC Dallas1371.86421101007030
3LA Galaxy1171.57322871642-3
4Seattle Sounders FC1061.673219546331
5San Jose Earthquakes971.2934079-2314-3
6Houston Dynamo971.29223642432-1
7Real Salt Lake961.52136515011
8Portland Timbers971.292237705020
9Sporting Kansas City971.2922378-1413-2
10Colorado Rapids6611235501-444
TOP 6 CLUBS IN EACH CONFERENCE REACH PLAYOFFS
PTS: Points, GP: Games Played, PPG: Points Per Game, W: Wins, L: Losses, T: Ties, GF: Goals For, GA: Goals Against,GD: Goal Difference, HG: Home Goals For, HGD: Home Goals Difference, RG: Road Goals For, RGD: Road Goals Difference,

giovedì 16 aprile 2015

U.S. Team: Lo studente Morris e Agudelo per un nuovo 2-0 al Messico

Ancora tu, ancora un "dos a cero" tra Usa e Messico che nella notte si sono sfidate all'Alamodome di San Antonio, Texas.

Amichevole con tante seconde linee in campo in una tappa di avvicinamento verso le competizioni ufficiali estive come la Gold Cup per entrambe, e la Copa America per "el Tri". Eppure quando si ritrovano contro Usa e Messico, specie sul suolo statunitense, non è mai soltanto una semplice amichevole.

Gli "yankees" di Jurgen Klinsmann s'impongono per 2-0: per il c.t. tedesco, ex attaccante di Inter e Sampdoria, il sesto confronto con un bilancio personale favorevole con 3 successi e 3 pari, mentre complessivamente il bilancio tra le due rappresentative dal 2000 recita: 13 successi americani, 5 messicani, e 5 pareggi.

Quasi un "leitmotiv" il 2-0 che ricorda tanti altri precedenti esiti che dall'epico successo ottenuto nel corso della World Cup 2002 hanno acceso i toni di una sfida che prima di essere sport e storia di vita, di persone nate o cresciute al di sotto o al di sopra di un confine magari con radici in entrambe le nazioni.

Eppure proprie le due marcature evidenziano due storie da raccontare. Dopo un primo tempo equilibrato, a sbloccare il punteggio è al 48' Jordan Morris ed il raddoppio giunge al 72' con il neoentrato Juan Agudelo.

Morris chi? Ai meno attenti questo ragazzo di Seattle, classe 1994, è un perfetto "carneade" e non a caso trattandosi di un elemento che ancora non vanta lo status di professionista, giocando (e studiando) alla prestigiosa Stanford University. Per lui primo gol in nazionale maggiore alla terza apparizione dopo aver esordito in novembre contro l'Irlanda ed esser precedentemente entrato nel "gruppo" in occasione di un'amichevole con la Repubblica Ceca (l'ultimo giocatore ad arrivare in nazionale direttamente dal college era stato Chris Albright).

Per un suo ingaggio in MLS si erano già mossi i Seattle Sounders con un contratto da Homegrown grazie ai trascorsi nelle Academy per sottrarla all'agguerrita concorrenza delle rivali in un Draft, ma ora verosimilmente il suo approdo nel torneo avverrà attraverso l'allocation lottery in uso per i nazionali.

Jordan Morris gol al Messico

A sorpresa Klinsi ha consegnato a Morris una maglia da titolare contro il Messico, ed il giovane l'ha ripagato con il gol dell'1-0 frutto di una percussione di capitan Bradley che cede al limite a Zardes che spalle all'area cerca uno scambio di ritorno che rimpallato tra i difensori diventa un assist per l'attaccante della Stanford che si precipita sulla palla vagante e supera il portiere con maturata freddezza.

Lascia il campo al 65' per il "come back" Juan Agudelo: la punta nativa della Colombia, cresciuta nell'Academy dei MetroStars/Red Bulls, è ritornato a vestire i colori dei New England Revolution nel 2015 dopo il mancato concretizzarsi del tesseramento allo Stoke City e la parentesi agli olandesi dell'Utrecht. 

Juan Agudelo 2-0 al Messico

Al 72' Agudelo manda a vuoto un difensore messicano con una finta di corpo che poi scivolando concede un paio di metri di troppo: tiro dal limite dell'area sul primo palo che punisce un acerbo estremo Cirilo Saucedo, non esente da colpe.

Tabellino
Alamodome - San Antonio, Texas

USA: 1-Nick Rimando (22-William Yarbrough, 46); 2-DeAndre Yedlin, 3-Omar Gonzalez, 19-Ventura Alvarado, 14-Greg Garza (11-Brek Shea, 46); 15-Kyle Beckerman (21-Perry Kitchen, 63), 10-Mix Diskerud (6-Brad Evans, 80), 7-Joe Corona (9-Miguel Ibarra, 46), 4-Michael Bradley (capt.); 20-Gyasi Zardes, 8-Jordan Morris (17-Juan Agudelo, 65); Subs Not Used: 5-Matt Besler, 13-Lee Nguyen, 16-Julian Green, 18-Chris Wondolowski
Head Coach: Jurgen Klinsmann

Messico: 12-Cirilo Saucedo; 21-Hiram Mier (3-Oswaldo Alanis, 46), 2-Francisco Rodriguez (8-Luis Rodriguez, 60), 13-Carlos Salcedo (4-Julio Cesar Dominguez, 46); 7-Efrain Velarde, 17-Mario Osuna, 18-Carlos Esquivel, 15-Gerardo Flores (6-George Corral, 67); 10-Luis Montes (capt.) (5-Antonio Rios, 79), 9-Erick Torres, 20-Eduardo Herrera (19-Marco Bueno, 83)
Subs Not Used: 1-Jonathan Orozco, 16-Adrian Aldrete
Head coach: Miguel Herrera

Arbitro: Ricardo Montero (CRC); Assistenti: Leonel Leal-Octavio Jara (CRC); 4° Uomo: Walter Quesada (CRC);
Attendance: 64,369 (Sold Out)

domenica 12 aprile 2015

Nasl 2015: La classifica "Spring" aggiornata ai risultati della Week #2


Nasl "Spring"
Punti
Gare
Vittorie
Pareggi
Sconfitte
Gol Segnati
Gol
Subiti
Carolina RailHawks
4
2
1
1
0
4
2
Tampa Bay Rowdies
4
2
1
1
0
3
1
New York 
Cosmos
4
2
1
1
0
2
1
Jacksonville Armada
3
2
1
0
1
4
3
Fort Lauderdale Strikers
3
2
1
0
1
2
2
Atlanta Silverbacks
2
2
0
2
0
2
2
Indy 
Eleven
2
2
0
2
0
2
2
Minnesota 
 United
1
1
0
1
0
0
0
Ottawa 
 Fury
1
2
0
1
1
2
4
Edmonton 
 FC
1
2
0
1
1
2
4
San Antonio Scorpions
0
1
0
0
1
1
3